Qualche mese fa, non so se ricordate, è stata pubblicata qua su Luxemozione unintervista all’amico Romano Baratta, in cui ci  ha raccontato un po’ di tutto su di sé e la sua attività come lighting designer e light artist.

In particolar modo, tra le opere  di cui si parla nell’intervista, mi ha particolarmente colpito False Sunset, lavoro davvero emozionante realizzato da Romano per il Comune di Giulianova, che tra le altre cose è stato finalista quest’anno sia al Darc Awards, sia al Premio Codega 2016.

Ecco dunque qua sotto, per iniziare, un video che mostra la realizzazione finale: in questo caso il video è essenziale a comprendere al meglio la potenza dell’installazione, vi consiglio di dare un occhio prima di continuare la lettura.

mentre di seguito un approfondimento dettagliato sulle modalità di progetto, dal concept fino alla realizzazione.

False sunset: l’idea

Osservare un tramonto è sempre una esperienza straordinaria, in qualsiasi luogo e contesto ci si trovi. La sua bellezza è evidente a tutti.

Quando si pensa al tramonto, solitamente, si immagina il Sole e le sue sfaccettature in rapporto alle nuvole e al cielo, ma uno degli aspetti più belli è il riflesso del tramonto sulle cose, qualsiasi esse siano. Le infinite sfumature che si vengono a creare, i rapporti cromatici con le superfici e le ombre riportate. Osservare il cambiamento cromatico nel tempo e l’inclinazione d’incidenza della luce. Sarà che la luce calda è rilassante per l’uomo per via di retaggi antropologici, ma quando si osserva al riflesso di un tramonto non solo ci si rilassa ma si entra in un momento contemplativo e poetico difficile da rivivere.

false-sunset_tav01

False sunset: il concept

Sulle coste del Mare Adriatico non è possibile ammirare il tramonto. Il Sole, tramontando ad ovest dietro la catena montuosa appenninica, non riesce a riflettere la sua luce dorata sugli edifici. Con questo intervento si offre un momento magico: far vivere e vedere il riflesso di un tramonto sulla facciata del Kursaal. Produrre quell’emozione furtiva di luce dorata e seminare gioia nelle persone.

nuovi paesaggi visivi per differenti suggestioni ed esperienze del vivere.

Gioia che accompagna i cittadini fino alla notte assistendo non solo al variare del riflesso solare ma nel vedere sopraggiungere il riflesso della luce lunare a cullare il Sole a riposo sotto al portico del Kursaal. Il Kursaal, simbolo della città, come nido del Sole. Quest’opera, commissionata dal Comune di Giulianova, fa parte di una nuova ricerca tra l’interazione della luce artificiale e quella naturale. Nell’ambito urbano la luce artificiale non viene utilizzata per variare il paesaggio diurno.

false-sunset_tav03 false-sunset_tav02

False sunset: tecnica e realizzazione

La realizzazione dell’installazione ha previsto un approfondito studio delle dinamiche solari nel periodo di esposizione dell’opera in modo da ottenere il più possibile un riflesso solare reale sia per le tempistiche che per le cromie riscontrabili. Studi effettuati mediante analisi in presa diretta che mediante diagrammi solari. La simulazione computerizzata ha permesso di stabilire nel dettaglio le varie fasi di luce da ricreare in loco mediante un software di programmazione. Il tramonto ricreato si svolgeva in contemporanea con il vero tramonto visibile sul Mar Tirreno.

false-sunset_tav04 false-sunset_tav05

Fondamentale è stato studiare il posizionamento e il puntamento degli apparecchi illuminanti. Non bisognava rendere visibili gli apparecchi alla vista degli osservatori per annullare l’effetto realistico del finto tramonto e bisognava evitare che si creassero ombre disturbanti sulla facciata.

Sono stati scelti apparecchi molto performanti, per riuscire a rendere visibile la luce artificiale di giorno, con tecnologia LED RGBW, con ottiche adeguate, precise e diversificate per ottenere una copertura perfetta dell’intera facciata suddivisa su diversi livelli orizzontali necessari alla simulazione del tramonto.

Il sistema di gestione DMX wireless ha permesso di nascondere più facilmente i cablaggi ed ottimizzare i tempi di installazione.

Un progetto di luce dalla A alla Z, dal concept alla realizzazione. Davvero un lavoro stupendo, bravo Romano!!

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here