HomeEVENTIEcco come ti illumino un monumento

Ecco come ti illumino un monumento

-

Goood Morniiiing! E  bentornati dalle vacanze! Scommetto che state guardando con occhio fisso il monitor del vostro PC, ma con la mente state vagheggiando con nostalgia le spiagge appena lasciate. Beh eccomi qua, anch’io  con la testa ancora fra le nuvole, ma con la mente decisamente più rilassata di prima, pronto per rincominciare, come di consueto, con le news più succulente dal mondo dell’illuminazione.
Per iniziare bene la settimana ecco a voi  un appuntamento da non perdere, rivolto a tutti coloro, esperti e meno esperti, intenzionati ad approfondire il tema dell’illuminazione di monumenti sottoposti a vincolo. Quello dell’illuminazione monumentale è un tema decisamente scottante, tra i più difficili da affrontare, anche perché, come già più di una volta vi ho raccontato, vede coinvolti, oltre al lighting designer e committenza, molteplici attori  dotati di potere decisionale, tra cui la tanto temuta Soprintendenza.

Un tema molto difficile dicevo, che necessita di approfondimento, ed è qua che capita a fagiuolo il corso organizzato dal sempre-presente Laboratorio Luce del Politecnico di Milano, avente come main-theme proprio il “Lighting design per i Beni Culturali”. Il corso della durata di 40 ore si svolgerà tra il 21 dicembre 2009 e il 15 gennaio 2010, destinato a professionisti o tecnici laureati e non laureati che desiderano  specializzarsi nel settore della progettazione dell’illuminazione per i Beni Culturali.

Un corso tuttavia non rivolto a tutti: ai fini della proficua partecipazione ai lavori del workshop si richiedono le seguenti competenze preliminari: nozioni basilari di fotometria e illuminotecnica. Informazioni generali sulle prestazioni tecnico-funzionali di sorgenti luminose, apparecchi e sistemi di illuminazione. Conoscenza di almeno un programma per il calcolo fotometrico tipo Litestar, Dialux, Relux o simili. Conoscenza di un programma per il fotoritocco tipo Photoshop o simili.

Il workshop di progettazione intende approfondire e sviluppare la tematica dell’illuminazione dei beni culturali considerando tutta la varietà dei luoghi in cui sono realizzati gli allestimenti espositivi, con l’apporto di una serie di sperimentazioni pratiche in uno spazio museale esistente assunto a campo di intervento. Nel lavoro di progetto si prevede la messa in pratica delle nozioni basilari di lighting design richieste ai partecipanti come conoscenze di base.

Ok ma quanto costa? Il costo complessivo del corso è 680 euro esente IVA. Sconto del 15% per i soci AIDI.

Per maggiori informazioni non esitate a contattare:

Dr. Andrea Siniscalco 02 2399 5696 – [email protected]www.luce.polimi.it per informazioni sui contenuti didattici.

Dr. Angelo Sabbioni: tel 02 2399 5966  fax +39 02 2399 7230 – [email protected] per altre informazioni e iscrizioni

Qua la locandina completa del Workshop

Beh il costo non è proibitivo, l’argomento interessante…come dicevo da non perdere!

Ciao e alla prossima 😉

Articolo precedenteCento grazie!
Articolo successivoKubik, un paradosso di luce by Urbanscreen
Giacomo
Giacomohttp://www.rossilighting.it
Giacomo Rossi, architetto e lighting designer free lance, fondatore di Luxemozione.com. Dopo anni di attività nella progettazione della luce, fonda assieme ad altri colleghi LDT-Lighting Design Team , studio multidisciplinare di progettazione della luce. Alla progettazione affianca l'attività come docente presso il Politecnico di Milano e altre importanti scuole di architettura e design. tra cui IED Istituto Europeo di Design. E' inoltre autore di articoli su riviste del settore illuminotecnico. Dal 2014 è membro del Consiglio Direttivo di Apil-associazione dei professionisti dell'illuminazione.